Astigmatismo

Come si manifesta l'astigmatismo?


Gli oggetti ravvicinati e lontani vengono percepiti come distorti e sfuocati, i dettagli non sono definiti e le sorgenti luminose puntiformi sembrano lineette o barre. Molti astigmatici hanno anche difficoltà nel valutare correttamente le distanze.

Quali sono le cause dell'astigmatismo?

Di solito l'astigmatismo è genetico. Questo disturbo è dovuto a una curvatura anomala della cornea, a vari gradi di intensità, che causa una visione sfuocata e distorta. Nella maggior parte dei casi, l'astigmatismo è associato a miopia o ipermetropia.

Un occhio astigmatico forma un’immagine di un oggetto posto su due linee focali differenti che possono trovarsi anteriormente o posteriormente alla retina.


Come si corregge l'astigmatismo?

L'astigmatismo può essere corretto con occhiali, lenti a contatto o attraverso un intervento chirurgico. Gli occhiali destinati alle persone astigmatiche presentano un "cilindro". Per ritrovarlo, basta cercare la sigla "CIL" sulla prescrizione degli occhiali. Il cilindro bilancia l'immagine sfuocata, rendendo nuovamente possibile una visione normale. In base al tipo di astigmatismo, si possono applicare lenti a contatto morbide o rigide oppure lenti a contatto toriche. Anche in questo caso è presente il cilindro, che assicura il bilanciamento della superficie curva. Queste lenti sono chiamate anche "lenti astigmatiche" o "cilindriche". Anche in questo caso, l’ottico ha l'esperienza e gli strumenti necessari per offrire la soluzione più adeguata alla situazione visiva.